Diamo i numeri (4): il cobalto e il litio

L’energia è materia complessa: pur avendo dedicato ad essa la mia carriera accademica sono ben conscio che l’argomento è talmente vasto ed oggetto di innovazioni rapide da rendere difficile sapere “come stanno davvero le cose”.

Non posso certo pensare di risolvere questo problema nel suo complesso, ma è possibile dare un piccolo contributo mettendo in fila qualche ragionamento quantitativo basato su dati affidabili e cercherò di farlo in una serie di post, questi i precedenti:

  1. calcolo della CO2
  2. infrastruttura di ricarica
  3. potenza elettrica

Il cobalto sta per finire

Le riserve di cobalto accertate nel mondo al 2016 sono di circa 7M di tonnellate (Fonte: Statista.com) e per circa il 50% si trovano nella Repubblica Democratica del Congo (Fonte: USGS)

Screenshot 2017-04-25 14.38.24.png

Ogni kWh di batteria richiede tra 0,36 e 0,22 kg di cobalto a seconda della formulazione del catodo (Fonte: Techcrunch) dunque un’auto da 60 kWh richiede tra i 13 ed i 21 kg di cobalto (Fonte: Visual Capitalist).

Screenshot 2017-04-25 14.49.46

Facendo una media di 17, le riserve esistenti di cobalto bastano per 7,000,000,000 / 17 = 412M di vetture.

Dunque in effetti la disponibilità di cobalto è tutt’altro che infinita (anche se ora 400 milioni di EV ci sembrano un’enormità) e la tecnologia sta evolvendo dalle batterie cosiddette “333” (ovvero 1/3 nickel, 1/3 cobalto e 1/3 manganese) verso composizioni come 523, 622 o 811 puntando sul Nickel, più abbondante (circa 80M tonnellate nel mondo – Fonte: Statista.com) ed economico del cobalto.

Screenshot 2017-04-25 14.55.20.png

E il Litio ?

Il litio è un po’ più abbondante del cobalto (10M di tonnellate estraibile oggi ed altre 25M “economicamente estraibili” – le principali riserve sono in Bolivia e Cile) e se ne usa di meno (la batteria da 60 kWh dell’esempio sopra usa circa 6kg di litio) dunque la situazione è migliore complessivamente ma ovviamente nemmeno il litio è infinito.

Naturalmente bisognerà vedere quanto diventeremo bravi a riciclarlo e anche a trovarlo, visto che in termini di semplice abbondanza relativa (20PPM), il pianeta contiene 2 x 10^17 tonnellate di litio, ovvero cento miliardi di volte di più del quantitativo nei giacimenti raggiungibili oggi.

(dati e fonti in questo articolo della Stanford University)


2 risposte a "Diamo i numeri (4): il cobalto e il litio"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...